martedì, novembre 26

La Trousse segreta e squattrinata di Sophia Loren

Ecco il primo appuntamento, per chi non l'avesse letto: La Trousse segreta di Marylin.

Il senso di questi post è quello di giocare:

" e se volessimo riprodurre il trucco della diva Sophia, usando quello che abbiamo in casa? Sul web vedo tutorial e guide dettagliatissime ed utili come questa ma con prodotti professionali, costosi e dunque non adatti a chi si trucca ogni giorno, come noi."

Questa volta non vi consiglierò dei prodotti adatti per questo trucco, perchè ritengo sia più utile rimanere sul livello del "come si fa" (sempre che io ne sia capace..) più che sul solito "con che cosa", di cui sono un pò stufa, a dirvi la verità, e sono stufa per il semplice fatto che su Yt ci bombardano quotidianamente di consigli per gli acquisti! E sono stanca di vedere sempre e solo delle rappresentanti di case cosmetiche vestite da ragazze perfettine..preferisco la spontaneità e nessun messaggio subliminale..noi blogger in questo siamo molto diverse..

Ora veniamo a Sophia.
Vi racconto che cosa vedo io nel suo make up.




Partiamo con la base: da queste due foto in basso, riesco ad intravedere che tipo di pelle avesse Sophia: potrei dire abbastanza normale, senza grosse imperfezioni. Perchè dico questo? Perchè se volete riprodurre il suo makeup, e siete in un periodo di particolare stress che si riverbera sulla pelle del vostro viso, non credo sia l'ideale sfoggiare un trucco così appariscente se a livello di pelle non siete "a posto". Nel senso che gli altri noteranno il vostro brufolo, piuttosto che il lavoraccio che avete fatto per avvicinarvi al trucco della Diva. E potreste rimanerci molto male.
Dunque, pelle in salute dicevamo. 
Il consiglio che posso darvi è questo:
se volete truccarvi come Sophia l'ultimo dell'anno, cominciate già da domani a bere tanta acqua, eliminare i grassi saturi e i dolci (questo Natale sarà difficile, me lo sento..) e fare movimento.


Dunque, crema viso, eventuale tonico astringente per le più esigenti, e fondotinta.
Sophia ha una carnagione "mediterranea", calda..ma voi dovete rimanere voi stesse, per cui non vi azzardate ad usare fondotinta più scuri della vostra pelle! Lo dico sapete perchè? Perchè so che ci sono ancora ragazze che sbagliano su questo punto..


Quindi, fondotinta che dia un aspetto naturale e sano al viso, direi finish luminoso (oddio, se qualche MUA viene a leggere queste mie parole, come minimo mi denuncia  per uso improprio di linguaggio professionale..ma direi che sarei in buonissima compagnia ;-D).

IL FOCUS è SUGLI OCCHI (mavà!)


Ok, ho detto una banalità, ma è quello che vedo, e che probabilmente c'è.
L'effetto cat eyes (occhi da gatta) è assicurato grazie ad una mano abbastanza ferma da delineare una riga di eyeliner spessa e continua. 
Ovviamente ombretti scuri sulla palpebra (oggi diremmo smockey eyes).

Un blush effetto salute sulle gote, ed un rossetto nude pescato.
Ora, sui rossetti nude si è detto di tutto; io mi sento di chiuderla così: scegliete un nude che vi stia bene, ovvero zero effetto denti gialli, faccia da morta, e così via.

Piccolo appunto sulle sopracciglia: non sempre Sophia le portava sottilissime; in alcune foto le vediamo più "spesse" e meno folte. Libera scelta, quindi. Vi lascio con questa foto, che potrebbe aiutarvi come schema riassuntivo veloce.


Che cosa vedo oggi, in Sophia? Una donna sicura del suo talento. Portatrice di una Bellezza consapevole e matura.


La prossima puntata sarà su Virna Lisi!

Bisoux

2 commenti:

  1. mi sono davvero divertita a leggere il post...davvero interessante!

    RispondiElimina

Se ti va, dimmi che cosa ne pensi!